Proprietà della lavanda

La lavanda è decisamente una delle piante aromatiche più utilizzate e richieste nel mercato, sia nel settore erboristico che cosmetico e ornamentale. Profumatissima e di bello aspetto è una pianta appartenente alla famiglia delle Lamiacae e comprende più di trenta specie. In questa guida ci occuperemo delle proprietà della lavanda officinale dalle straordinarie virtù balsamiche, antisettiche e distensive.

Se ti sono piaciuto... condividimi !
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter

Le proprietà della lavanda

Le proprietà della lavanda

La lavanda o “Lavandula officinalis” è una graziosa pianta perenne, originaria delle zone mediterranee. Coltivata abbondantemente in Francia, in particolar modo nella regione della Provenza, è diffusa anche in tutto lo stivale italico, sia in pianura che nelle zone montane sino a 1800 metri di altezza.

Si presenta con una base legnosa e si alza diramandosi in numerosi steli. Le foglie sono strette e lanceolate, di un caratteristico colore verde-grigio. Le infiorescenze sono raggruppate in graziose e profumate spighe di colore viola-azzurro. La fioritura avviene a giugno. I frutti sono tetracheni  piccoli e allungati.

In base, ai differenti modi di utilizzare le proprietà della lavanda, i fiori vengono generalmente raccolti in periodi diversi: per uso erboristico, all’inizio della fioritura e per gli altri usi a completa fioritura.

La parola lavanda proviene dal latino “Lavandula” che deriva dal verbo lavare, dacché fin dall’antichità era usata per detergere il corpo e per il suo profumo e in seguito anche per disinfettare i pavimenti. La spiga veniva considerata un potente amuleto per allontanare entità maligne e disgrazie e come portafortuna per attirare prosperità e fecondità.

I benefici della lavanda

La lavanda officinale è una pianta frequentemente usata in campo fitoterapico, come rimedio naturale per numerosi disturbi. Le infiorescenze e le foglie sono ricche di un olio essenziale volatile, responsabile delle principali proprietà della lavanda. Sedativa e riequilibrante del sistema nervoso, è raccomandata in casi di nervosismo, palpitazioni e generalmente in tutti quei casi legati a malattie psicosomatiche.

Mucolitica, decongestionante ed espettorante viene assunta con ottimi risultati, per curare patologie respiratorie, tramite inalazioni o vapori. Antinfiammatoria e antireumatica si ritiene estremamente utile per calmare i dolori reumatici, sia d’origine articolare che muscolare e in caso di distorsioni, contusioni e stiramenti muscolari.

Antisettica e cicatrizzante viene utilizzata nel lavaggio delle ulcere e delle ferite infette, data la sua capacità di aiutare a rimarginarsi velocemente, e nel lenire irritazioni dovute a punture di ragni ed insetti. Esercita inoltre un’azione carminativa e antispastica sul condotto digestivo, facilitando la digestione e grazie alla sua funzione antisettica si rivela particolarmente utile in caso di colite o infiammazione intestinale. Le innumerevoli proprietà della lavanda sono dovute anche alla presenza di principi attivi come i tannini, i flavonoidi, l’acido ursolico, rosmarinico, e la cumarine.

La lavanda ed i suoi usi

L’olio essenziale di lavanda, in aromaterapia, viene solitamente impiegato per profumare e rinfrescare ambienti e in caso di insonnia: vaporizzando un po’ di acqua floreale alla lavanda nella stanza da letto o direttamente sul cuscino. Consigliato, inoltre, per emicranie e dolori reumatici, viene usato per effettuare benefici e delicati massaggi sulle aree doloranti.

Per quanto riguarda i fiori di lavanda, una volta riuniti in mazzetti e lasciati essiccare,  vengono utilizzati nei più svariati modi: per comporre dei pot-pourri o sacchettini per profumare armadi e cassetti e per creare dei piccoli fasci decorativi, come ingredienti aggiuntivi per la preparazione di candele, saponette naturali, come infusi e decotti per uso esterno, per pediluvi e per lavaggi di ulcere e ferite.

Gli estratti di lavanda sono notoriamente impiegati nella realizzazioni di profumi e grazie alle sue proprietà dermopurificanti, astringenti e lenitive, nella produzioni di creme, detergenti, shampi ed oli profumati da massaggi.

Se ti sono piaciuto... condividimi !
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Tags:

Lascia un commento