Glutammina per velocizzare il recupero muscolare

Se avete uno speciale interesse per il bodybuilding, avrete certamente sentito parlare dell’utilizzo di glutammina, per velocizzare il recupero muscolare in seguito a un intenso allenamento fisico. Un’alleata più che valida, per migliorare la prestazione sportiva e la salute, date le sue interessanti proprietà ed effetti benefici sull’organismo.

Se ti sono piaciuto... condividimi !
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter

la glutammina per il recupero muscolare

Glutammina per velocizzare il recupero muscolare

Di tutti gli aminoacidi presenti nel nostro corpo la glutammina è decisamente la più presente nei muscoli e nel sangue. Consumata in quantità elevate, quando si sottopone il fisico a uno stress intenso, viene impiegata con successo da atleti e sportivi, per far fronte ad una propria maggiore esigenza.

La glutammina viene definita come aminoacido non essenziale: la sua sintesi avviene a partire da ulteriori aminoacidi (arginina, prolina, ornitina) nel tessuto muscolare dove è in particolar modo abbondante. Importantissima nello lo sviluppo della massa muscolare, aiuta a fermare la disgregazione dei muscoli e stimola la loro ricrescita, facendo in modo che abbiano una veloce capacità di recupero dopo un’attività fisica prolungata e intensa. Riduce inoltre la quantità di grasso corporeo e permette di volumizzarne il tessuto.

Gli sportivi che impiegano la glutammina per velocizzare il recupero muscolare, contribuiscono anche a mantenere sano il proprio sistema immunitario, determinante per la velocità di ripresa. I benefici di questo aminoacido, coinvolto in numerosi processi metabolici, si ripercuotono anche a livello gastrointestinale, e cerebrale. Bassi livelli di glutammina sono di fatto all’origine di disfunzioni metaboliche come: mancanza di tono muscolare, affaticamento, deficit della memoria, tendenza a contrarre infezioni di varia natura.

È possibile incrementare la glutammina attraverso un’alimentazione mirata e l impiego di integratori , per quanto riguarda gli alimenti, la possiamo trovare nei cibi proteici, di origine animale che vegetale: carne, pesce, legumi, uova, latticini, verdure come spinaci cavoli crudi e prezzemolo.

Commercializzata come integratore nutrizionale o alimentare, non vietata da nessuna organizzazione sportiva, si può benissimo trovare in tutte le erboristerie, in polvere o in compresse e spesso è un ingrediente che ritroviamo in altri integratori come gli aminoacidi ramificati o proteine in polvere. Le dosi d’assunzioni variano per ciascun atleta o sportivo, in base al carico di lavoro sostenuto, al tipo di disciplina, al peso e/o al quantitativo di massa muscolare.

Se ti sono piaciuto... condividimi !
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter

Lascia un commento