Migliorare la qualità del sonno con la melatonina

Dormire bene consente di recuperare le energie fisiche e mentali spese durante la giornata, eppure, a causa di abitudini sbagliate, dello stress a cui la vita quotidiana ci sottopone, il sonno non è sempre così riposante e rigenerante, come dovrebbe essere, specialmente in alcune fasi della vita. Vediamo dunque, il modo per migliorare la qualità del sonno, con la melatonina: l’ormone regolatore del nostro orologio biologico.

Combattere la stanchezza con la melatonina

Migliorare la qualità del sonno con la melatonina

Stress, ritmi irregolari, abitudini sbagliate sono solo alcune delle principali ragioni dei disturbi del sonno, sempre più frequenti nell’età moderna. La melatonina, può in questo caso giocare un ruolo fondamentale, aiutandoci a dormire meglio. Ma che cosa è la melatonina? La melatonina è un ormone, prodotto da una piccolissima ghiandola posta alla base del cervello (epifisi o ghiandola pineale) che ci permette di addormentarci e dormire durante la notte, regolando i ritmi sonno veglia.

Funzione della melatonina

La caratteristica fondamentale di questo ormone è che la sua secrezione viene stimolata e favorita dal buio e inibita invece dalla luce. In condizioni di oscurità, mentre le cellule nervose della retina non sono più colpite dalla luce, l’epifisi o ghiandola pineale viene stimolata a produrre melatonina. Grazie, pertanto, alla sua secrezione basata sull’alternarsi della luce e del buio, l’organismo è in grado di organizzarsi su ritmi di sonno e di veglia. Nel periodo infantile, il livello di melatonina raggiunge la sua massima soglia, rallenta dopo i 20 anni e inizia ad abbassarsi dai 45 anni in poi, fino a scomparire quasi totalmente, in età avanzata.


Quando bisogna migliorare la qualità del sonno con la melatonina? A volte, quando Il ritmo circadiano, buio e luce sonno-veglia, è messo a dura prova, da situazioni particolari come: cambi di fusi orari, turni lavorativi diversi, stress, disturbi del sonno e ogni qual volta abbiamo difficoltà ad addormentarci, l’integrazione di melatonina è la soluzione migliore. Questa sostanza difatti favorisce e aumenta il recupero progressivo del sonno, riducendo i risvegli notturni e il tempo necessario per addormentarci.

Gli integratori di melatonina si trovano facilmente in commercio, sia in farmacia che erboristeria e nelle grandi distribuzioni, sottoforma di compresse, sciroppi, gocce, tisane, utilizzati a volte, insieme ad altri elementi come minerali e erbe con funzioni calmanti. Come ogni altro integratore deve essere assunto con molta cautela, soprattutto nei casi di disturbi epatici o renali. Prima di assumerlo, bisogna comunque chiedere un consiglio medico, valutando il prodotto più a noi indicato e il ciclo di tempo necessario, per ottenere risultati.

Condividi questo contenuto sui social...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento