Omega3 per la salute del cuore

Gli omega 3 sono gli alleati del proprio benessere, giocando un ruolo fondamentale nel metabolismo umano. Se assunti in maniera adeguata, contribuiscono in modo positivo alla normale funzionalità cardiaca, alla diminuzione del colesterolo cattivo e dei trigliceridi, aiutando a prevenire patologie cardiache e degenerative. Vediamo, di seguito come agiscono gli omega3, sulla salute del cuore e sull’intero organismo, attraverso i suoi numerosi e importanti benefici.

Omega3 per la salute del cuore

Omega3 per la salute del cuore

Gli omega 3 sono un tipo di acidi grassi insaturi, definiti essenziali in quanto il nostro corpo non è in grado di produrli, a sufficienza, e deve assumerli con l’alimentazione. Appartenente al gruppo dei “grassi buoni” partecipano alla composizione e al mantenimento delle membrane cellulari e ci proteggono in particolar modo dalle malattie cardiovascolari e degenerative.
L’interesse salutistico per questi particolari acidi grassi, è sorto principalmente, intorno agli anni 70, da osservazioni di carattere alimentare ed epidemiologico: la bassa mortalità legata a patologie cardiovascolari riscontrata fra i giapponesi e gli eschimesi è stata messa in correlazione con la loro alimentazione essenzialmente ricca di acidi grassi omega-3 contenuti nei pesci che vivono nelle coste della Groenlandia e del Giappone. Da questa osservazione si sono mano a mano moltiplicati gli studi volti a stabilire il ruolo e i benefici degli omega3 per la salute del cuore e delle arterie.


Come agiscono

Questi acidi grassi sono in grado di modificare la propensione delle piastrine ad aggregarsi, limitando il rischio di formazione di trombi. Le loro spiccate azioni biologiche vanno però ben oltre l’effetto antiaggregante, regolatori del metabolismo con proprietà antinfiammatorie, intervengono anche in molteplici meccanismi imputabili al processo di aterosclerosi, al calo dei trigliceridi e del colesterolo presente nel sangue e alla diminuzione della pressione arteriosa. Tra i più conosciuti acidi grassi omega3, per la salute del cuore, troviamo Epa: l’acido eicosapentenoico e l’acido docosaesenoico: Dha e altresì l’acido alfa-linolenico: Ala.
I primi due, i più importanti, sono acidi grassi a catena lunga, che troviamo nel pesce, nelle alghe e nel krill: minuscoli crostacei delle acque fredde. Il terzo è un acido grasso sempre a catena lunga, predecessore degli acidi grassi Omega-3 Epa.

Dove si trovano

In natura, le miglior fonti alimentari degli omega3 per la salute del cuore e generale dell’organismo, si trovano nel pesce (in particolare: nel salmone, tonno, pesce spada e pesce azzurro), negli oli vegetali monoinsaturi, nei semi oleosi, nelle alghe, verdure a foglie verdi, cereali e legumi. La fonte alimentare più ricca è sicuramente il pesce, proprio per questo se ne consiglia il consumo due tre volte la settimana. L’assunzione quotidiana di un integratore omega3 può senza dubbio contribuire ad aumentarne l’apporto quotidiano. Il dosaggio solitamente suggerito si aggira intorno a 1.6 grammo al giorno di omega3 per gli uomini, mentre 1 grammo per le donne.

Condividi questo contenuto sui social...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento