Trattamenti contro la cellulite

Lavanda e argilla rappresentano un’accoppiata vincente per combattere la cellulite, cancellare i cuscinetti induriti, migliorare il drenaggio e rassodare i tessuti cedevoli. Scopriamo insieme quali sono i trattamenti contro la cellulite più efficaci.

Se ti sono piaciuto... condividimi !
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter

Trattamenti contro la cellulite

Trattamenti contro la cellulite: il rimedio arriva dalla lavanda

L’arrivo della bella stagione accende nelle donne il desiderio di scoprire le gambe. Spesso, però, il gentil sesso si trova costretto a fare i conti con gambe appesantite e cellulite oltre che con i problemi di ritenzione idrica che dalle caviglie risalgono fino alle cosce. Tra le erbe esistenti in natura, è possibile scegliere trattamenti contro la cellulite assolutamente naturali. In primo luogo, c’è la lavanda che è indicata per combattere la cellulite localizzata soprattutto nella parte bassa delle gambe, regalando soprattutto a fine giornata la tipica e antiestetica conformazione delle ‘gambe a colonna’. La lavanda è una pianta che ama il sole e cresce soprattutto in terreni aridi ma anche in quelli particolarmente sassosi. Tuttavia, si tratta di una pianta che può essere coltivata facilmente anche sul terrazzo di casa: per procedere ad una coltivazione autonoma, infatti, è sufficiente acquistare la lavanda in un vivaio per poi trapiantarla in un vaso ampio che va esposto costantemente al sole. La lavanda per crescere ha bisogno di tanto sole e, nel mese di settembre, regala i suoi fiori raccolti a spiga.

I trattamenti naturali contro la cellulite sono raccolti proprio nei piccoli granuli che formano i fiori di lavanda; in effetti, l’olio di lavanda svolge un’azione antinfiammatoria, tonificante e purificante. Attraverso i suoi costituenti, inoltre, l’olio sblocca anche il flusso sanguigno e ne migliora il drenaggio con un’azione rivitalizzante che è evidente a partire dai primi trattamenti. A scopo cosmetico, è ugualmente possibile utilizzare i fiori di lavanda, specie quando sono freschi. Appena raccolti, infatti, questi fiori sono più ricchi di principi attivi o in alternativa possono essere utilizzati una volta essiccati per preparare unguenti da massaggio ma anche scrub, bagni o infusi depurativi che vanno assunti per via orale. In questo caso i fiori di lavanda rappresentano uno dei più efficaci trattamenti contro la cellulite che viene attaccata sia esternamente che internamente.

Applicazioni della lavanda: l’oleolito

L’oleolito di lavanda è perfetto nei casi in cui la cellulite è accompagnata anche ad altri inestetismi della pelle, come le smagliature o i piccoli cedimenti della pelle. Per ottenere questo composto all’olio di lavanda è necessario riempire un barattolo di vetro con fiori di lavanda precedentemente essiccati. A questo punto, si aggiunge l’olio di mandorle che va a ricoprire completamente i dolci. Si mette il vado in un luogo buio e asciutto per circa quaranta giorni, ricordando di agitarlo almeno due volte a settimana. Alla fine di questo periodo, l’oleolito va filtrato e conservato prima di essere utilizzato. Per applicarlo al meglio sulla pelle, è possibile fare massaggi utilizzando questo prodotto oppure versarlo al momento del bagno. In questo caso, è necessario utilizzare circa 150 ml di oleolito insieme a 100 gocce di olio essenziale di lavanda all’interno di una bottiglietta di vetro.

Un altro metodo per fare un bagno con gli estratti di lavanda è quello di unire l’olio con l’argilla verde che ha una forte azione levigante e sgonfiante. Si tratta di un impacco che va bene soprattutto in estate quando, con l’arrivo del caldo, i piedi tendono a gonfiarsi. In questo caso, l’azione di lavanda e argilla insieme è quella di riassorbire gli edemi e frenare la cellulite. Per preparare il composto, si impastano in una ciotola circa 250 g di argilla verde insieme a 7 gocce di olio essenziale di lavanda. A questo punto, si prepara la vasca da bagno con acqua tiepida e si aggiunge il composto appena preparato. Per un’azione ancora più efficace, è possibile utilizzare una spugna e massaggiare il corpo delicatamente con l’acqua mescolata al composto di lavanda ed argilla.

La lavanda da bere o da massaggiare

Per i trattamenti contro la cellulite più efficaci, poi, la lavanda può essere utilizzata in forma liquida. In questi casi, il fiore agisce al meglio soprattutto sulla cellulite più indurita, nodosa e dolorosa che tende a manifestarsi in modo particolare durante la menopausa. L’impacco, in questo caso, può essere associato ad un infuso che va bevuto di sera oppure con l’olio di mandorle che è in grado di donare alla pelle compattezza e turgore, attenuando in questo senso anche il fastidioso effetto a buccia d’arancia.

I fiori di lavanda, inoltre, sono ottimi anche da bere soli oppure abbinati ad altre erbe rilassanti e disintossicanti, come la melissa o la verbena. Se assunti di sera, inoltre, possono favorire il sonno e aiutare a stemperare eventuali tensioni; infine, questi infusi vi aiuteranno anche a smaltire con l’urina del mattino tutte le scorie che appesantiscono le gambe. E’ noto, in effetti, che la lavanda sia un efficace calmante e non a caso si mettono i suoi fiori tra la biancheria, proprio per darle un profumo riposante. I fiori, inoltre, si possono utilizzare anche per preparare un infuso che fa dormire meglio e svolge anche un’azione drenante durante il sonno. Per prepararne uno benefico, si fa bollire una tazza d’acqua per circa dieci minuti e poi si inseriscono i fiori di lavanda che. Infine, pria di bere l’infuso si filtra e si beve la sera, dolcificando il tutto con un cucchiaino di miele.

Se ti sono piaciuto... condividimi !
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter

Lascia un commento