Il bicarbonato per il raffreddore

Bicarbonato per il raffreddore? Sembra strano o inusuale? Si, sembra quasi impossibile perchè solitamente associamo questo prodotto al bruciore di stomaco, o al massimo al cattivo odore della sudorazione, eppure è utile per altro, anzi, per tanto altro. Compreso il raffreddore. Siete scettici? Ecco come si usa!

Come usare il bicarbonato per il raffreddore

Il bicarbonato in veste anti-raffreddore è infatti di grande utilità, perchè agisce come decongestionante per le vie respiratorie, con il classico metodo dei suffumigi, o inalazioni che dir si voglia. Basta quindi avere a disposizione un po’ di bicarbonato (pochi cucchiai) e una pentola in cui versare l’acqua calda per contrastare con il successo il raffreddore, in qualunque luogo vi troviate.

bicarbonato per il raffreddore

Come preparare le inalazioni con il bicarbonato

Per una inalazione vi servono tre o quattro cucchiai di bicarbonato e mezzo litro d’acqua da far bollire. Dopo l’ebollizione, l’acqua va travasata in una ciotola o in un contenitore abbastanza ampio da consentire l’inalazione, e solo a questo punto si versa il bicarbonato, mescolando leggermente.

A questo punto tutto è pronto, vi manca solo un asciugamano da mettere sulla testa in modo che il vapore non si disperda. Attenzione a non chinarvi troppo sulla ciotola all’inizio, perchè il vapore è molto forte e puo’ darvi fastidio. Man mano che il calore si attenua potete poi avvicinarvi di più, anzi dovete, per beneficiare dell’azione del vapore. L’inalazione deve durare dai cinque ai dieci minuti, ed essere ripetuta almeno un paio di volte al giorno, anche prima di andare a letto se possibile. Ne otterrete beneficio senza effetti collaterali.



Potreste trovare interessanti anche questi articoli:





Lascia un Commento

You must be logged in to post a comment.