Erbe in pratica - articoli in archivio

  • Proprietà della mullaca

  • La mullaca è un tipo di pianta erbacea annuale o perenne caratteristica delle regioni tropicali, appartenente alla famiglia delle Solanaceae. Impiegata con successo nella medicina erboristica peruviana e brasiliana è una pianta di particolare interesse scientifico data la scoperta dei suoi numerosi elementi piuttosto preziosi per l’organismo. Qui di seguito ci occuperemo delle terapeutiche proprietà della Mullacca, purtroppo non molto diffuse nonostante siano particolarmente degne di nota.

  • Proprietà della maca

  • La maca o ginseng peruviano è una piccola pianta dalle importanti caratteristiche nutritive ed energetiche usata dalle popolazione andine fin dai tempi antichi, conosciuta anche per essere l’unica pianta commestibile in grado di resistere a condizioni climatiche estreme. Quest’oggi ci occuperemo delle proprietà della maca, questa singolare pianta, dal forte temperamento.

  • Proprietà della lavanda

  • La lavanda è decisamente una delle piante aromatiche più utilizzate e richieste nel mercato, sia nel settore erboristico che cosmetico e ornamentale. Profumatissima e di bello aspetto è una pianta appartenente alla famiglia delle Lamiacae e comprende più di trenta specie. In questa guida ci occuperemo delle proprietà della lavanda officinale dalle straordinarie virtù balsamiche, antisettiche e distensive.

  • Proprietà dell’edera

  • L’edera comune è una pianta sempreverde arrampicante, particolarmente conosciuta e diffusa, appartenente alla famiglia delle Arialiacee. Di bell’aspetto e decorativa, resistente ai cambiamenti climatici, denota diverse interessanti qualità anestetiche, antinevralgiche e un’efficace azione vasocostrittrice che permette di combattere i fastidiosi inestetismi della cellulite. Scopriamo, dunque, tutte le proprietà dell’edera e come viene impiegata per poter ottenere ogni suo benificio.

  • Erbe per la memoria

  • La capacità della mente di memorizzare, preservare e di ricordare le informazioni ricevute nel tempo, appartiene a una delle più importanti funzioni del nostro cervello: la memoria. Purtroppo, la sua attività può facilmente subire un declino, nel tempo, determinato da diversi elementi. Fortunatamente la natura, generosa come sempre, ci viene in soccorso con determinate erbe per la memoria, utilissime per stimolare il cervello e promuovere efficacemente la sua attività nel corso del tempo.

  • Erbe per il buon umore

  • Trovare un buon equilibrio interiore, gestire al meglio la propria emotività, essere felici indipendentemente dagli eventi esterni, non è sempre così facile, ma è indubbiamente fondamentale per aumentare l’autostima e la qualità della propria vita. Oggi, scopriremo, dunque come la natura può venirci in soccorso mediante alcuni rimedi naturali a base di erbe per il buonumore.

  • Ginepro in erboristeria

  • Il ginepro è un arbusto sempreverde che appartiene alla famiglia delle Cupressaceae composta da numerose specie. Oggi tratteremo il ginepro comune, una graziosa pianta ornamentale impiegata per le sue molteplici qualità benefiche e culinarie. Antisettico naturale, stomachico e antireumatico è anche ampiamente utilizzato nelle tipiche ricette gastronomiche appartenenti alla tradizione italiana.

  • Ebbio in erboristeria

  • L‘ebbio è una pianta perenne officinale, dall’odore piuttosto sgradevole, conosciuta anche con il nome di sambuco selvatico, molto diffusa nella medicina popolare per le sue varie proprietà officinali, viene principalmente impiegata per curare stitichezza, piaghe e stati influenzali grazie alla sua azione espettorante.

  • Cardiaca in erboristeria

  • La cardiaca, chiamata anche “coda di leone,” è una pianta perenne erbacea dalle interessanti caratteristiche terapeutiche. Considerata, insieme al biancospino, la pianta del cuore per eccellenza, viene solitamente impiegata nella moderna medicina officinale, nei disturbi cardiovascolari e di natura femminile, connessi al periodo mestruale o alla menopausa.

  • Basilico contro le zanzare

  • Con l’arrivo della calda stagione aumenta il desiderio di stare sempre più all’aria aperta e, conseguentemente, anche il buon umore, che come ogni anno è messo alla prova dai frequenti attacchi degli insetti, più fastidiosi e detestati: le zanzare. Esistono attualmente moltissimi metodi efficaci per gli insetti molesti, ma con il difetto di essere tossici, e di consumare energia elettrica. L’alternativa migliore sarebbe optare per soluzioni naturali ed ecologiche ed altrettanto valide come ad esempio: il basilico contro le zanzare.

  • Consolida maggiore in erboristeria

  • La consolida maggiore è un’erbacea perenne e spontanea particolarmente nota in omeopatia, per le sue proprietà curative cicatrizzanti e in diverse patologie della pelle come infiammazioni, pruriti e piaghe. Appartenente alla famiglia della Borraginaceae è un’erba officinale decisamente interessante e da non sottovalutare data la peculiarità delle sue caratteristiche e proprietà.

  • La chelidonia

  • La chelidonia o celidonia, in omeopatia, è una pianta officinale particolarmente rinomata nel trattamento di calli, porri, e verruche, appartenente alla famiglia del papavero (delle Papaveraceae) è un erba spontanea e perenne ricca di altre qualità benefiche, degne di nota per la salute, le scopriremo e approfondiremo qui di seguito, insieme alle sue curiosità e caratteristiche.

  • Cedrina in erboristeria

  • La cedrina è una pianta perenne officinale conosciuta anche con il nome di Limoncina o Erba limoncina, caratterizzata dal un delizioso profumo di limone emanato dalle sue foglie, è una delle erbe più diffuse e note nel settore erboristico e cosmetico. Impiegata per esempio negli stati febbrili, per le sue proprietà antipiretiche, è ottima anche come calmante e sedativo nei disturbi digestivi nervosi. Qui di seguito, approfondiremo le sue caratteristiche e indagheremo sulle svariate qualità e utilizzi.

  • L’aglio

  • L’aglio è una pianta bulbosa, generalmente usata in cucina per insaporire e profumare pietanze, dall’inconfondibile sapore intenso e piccante non sempre gradito da tutti, viene erroneamente poco usato nell’ alimentazione quotidiana,nonostante vanti numerose e preziosissime qualità nutritive e salutari fin dai tempi più antichi; in questa guida ci occuperemo della specie di aglio più comune e utilizzata ossia l’Allium Sativum , dei suoi benefici, le particolari e varie caratteristiche ed i suoi impieghi.

  • Dragoncello in erboristeria

  • Il dragoncello, conosciuto anche come erba dragona o estragone è una pianta erbacea perenne. Diffusa e molto apprezzata nell’ambito gastronomico, grazie alle sue caratteristiche aromatiche, è altresì nota per le sue spiccate virtù terapeutiche digestive, antisettiche e depurative, ricca inoltre di sali minerali e di vitamine contribuisce alla protezione dell’epidermide e della vista.

  • Il Cardo Mariano in erboristeria

  • Il cardo mariano o cardo latteo è un’erba officinale antichissima, usata e consigliata fin dal Medioevo, per le spiccate qualità salutari, seguita ancora oggi come una pianta benefica di elevato valore; basti pensare che è un ottimo decongestionante epatico, favorisce la digestione ed è un buon febbrifugo e non solo… , qui di seguito scopriremo i tanti altri benefici, le caratteristiche e tutto quello che c è da sapere su questa miracolosa erba “mariana”.

  • Il cardo benedetto

  • Il cardo benedetto chiamato anche cardo santo, è un’erbacea spinosa annuale impiegata in omeopatia per le sue affermate proprietà terapeutiche, ad esempio nei disturbi di disappetenza e dispeptici, infiammatori, nella cosmesi è particolarmente consigliato per combattere acne e foruncolosi giovanile; in questa guida ci addentreremo tra le virtù benefiche, curiosità, caratteristiche di questa “santa” pianta!
    Il cardo benedetto, originario dei paesi mediterranei, cresce spontaneamente nelle pianure e colline Italiane, principalmente nelle regioni centromeridionali, prediligendo un clima mite, terreni abbastanza profondi e fertili.

  • Il carciofo

  • Il carciofo è una pianta perenne di facile coltivazione apprezzata e diffusa nella gastronomia di tutto il mondo, con il suo sapore inconfondibile si presta a varie e gustosissime ricette culinarie,e alla realizzazione di liquori, ricco di sostanze preziose per l’organismo come il potassio e ferro, indispensabili per la salute, viene spesso adottato e consigliato da dietologi e medici; in questa guida scopriremo più approfonditamente la sua importanza alimentare, salutistica ed i suoi usi.

  • Castagno in erboristeria

  • Il castagno è un longevo e possente albero da frutto spontaneo, appartenente al gruppo familiare delle fagaceae o delle cupulifere, dalle interessanti caratteristiche culinarie, nutritive e terapeutiche; noto, ad esempio, nella sfera omeopatica per curare faringiti, problemi intestinali e pertosse. Esploreremo, in questa guida, le valenti proprietà e molto di più, del vigoroso, benefico castagno.

  • Biancospino

  • Il biancospino è una grazioso arbusto spontaneo e perenne, largamente diffuso in tutto il territorio italiano: dalle zone di mare a quelle collinari e montane, oltre ad essere una bellissima pianta ornamentale è una preziosa erba officinale dalle numerose proprietà curative che agiscono principalmente sul sistema nervoso e cardiovascolare, qui di seguito conosceremo più a fondo il biancospino scoprendo le caratteristiche, le innumerevoli proprietà e tanto altro.