erbe - articoli in archivio

  • Proprietà della mullaca

  • La mullaca è un tipo di pianta erbacea annuale o perenne caratteristica delle regioni tropicali, appartenente alla famiglia delle Solanaceae. Impiegata con successo nella medicina erboristica peruviana e brasiliana è una pianta di particolare interesse scientifico data la scoperta dei suoi numerosi elementi piuttosto preziosi per l’organismo. Qui di seguito ci occuperemo delle terapeutiche proprietà della Mullacca, purtroppo non molto diffuse nonostante siano particolarmente degne di nota.

  • Proprietà della maca

  • La maca o ginseng peruviano è una piccola pianta dalle importanti caratteristiche nutritive ed energetiche usata dalle popolazione andine fin dai tempi antichi, conosciuta anche per essere l’unica pianta commestibile in grado di resistere a condizioni climatiche estreme. Quest’oggi ci occuperemo delle proprietà della maca, questa singolare pianta, dal forte temperamento.

  • Proprietà della lavanda

  • La lavanda è decisamente una delle piante aromatiche più utilizzate e richieste nel mercato, sia nel settore erboristico che cosmetico e ornamentale. Profumatissima e di bello aspetto è una pianta appartenente alla famiglia delle Lamiacae e comprende più di trenta specie. In questa guida ci occuperemo delle proprietà della lavanda officinale dalle straordinarie virtù balsamiche, antisettiche e distensive.

  • Proprietà dell’edera

  • L’edera comune è una pianta sempreverde arrampicante, particolarmente conosciuta e diffusa, appartenente alla famiglia delle Arialiacee. Di bell’aspetto e decorativa, resistente ai cambiamenti climatici, denota diverse interessanti qualità anestetiche, antinevralgiche e un’efficace azione vasocostrittrice che permette di combattere i fastidiosi inestetismi della cellulite. Scopriamo, dunque, tutte le proprietà dell’edera e come viene impiegata per poter ottenere ogni suo benificio.

  • Proprietà del cumino

  • Oggi investigheremo sulle numerose proprietà del cumino,“Cumunicum cyminum”una particolare pianta aromatica della famiglia delle Apiacee, nativa della Valle del Nilo, largamente utilizzata nella cucina etnica, per via del suo caratteristico aroma deciso e penetrante.

  • Erbe per la memoria

  • La capacità della mente di memorizzare, preservare e di ricordare le informazioni ricevute nel tempo, appartiene a una delle più importanti funzioni del nostro cervello: la memoria. Purtroppo, la sua attività può facilmente subire un declino, nel tempo, determinato da diversi elementi. Fortunatamente la natura, generosa come sempre, ci viene in soccorso con determinate erbe per la memoria, utilissime per stimolare il cervello e promuovere efficacemente la sua attività nel corso del tempo.

  • Erbe per il buon umore

  • Trovare un buon equilibrio interiore, gestire al meglio la propria emotività, essere felici indipendentemente dagli eventi esterni, non è sempre così facile, ma è indubbiamente fondamentale per aumentare l’autostima e la qualità della propria vita. Oggi, scopriremo, dunque come la natura può venirci in soccorso mediante alcuni rimedi naturali a base di erbe per il buonumore.

  • Come trovare il benessere psico-fisico con le tisane

  • Quando si parla di tisane si fa riferimento a preparazioni farmaceutiche costituite da una soluzione acquosa in cui sono diluite sostanze medicamentose, per lo più erbe.
    Ideali per ritrovare il proprio benessere psico-fisico, le tisane sono formate da un rimedio di base, detto anche remedium cardinale, ovvero la sostanza che contiene i principi specifici finalizzati alla terapia, un adiuvante che sinergizza con il remedium cardinale, ovvero un correttore che migliora le proprietà organolettiche della tisana, e un complemento che migliora l’aspetto generale della tisana.

  • Lichene islandico in erboristeria

  • Il lichene islandico chiamato anche lichene artico appartiene alla famiglia delle Parmaliaceae ed è un prezioso vegetale, molto apprezzato e diffuso in campo erboristico, per via delle sue molteplici qualità terapeutiche, usate per contrastare diverse tipologie infiammatorie, come quelle dell’apparato respiratorio e gastrointestinale, delle mucose e della pelle.

  • Ginepro in erboristeria

  • Il ginepro è un arbusto sempreverde che appartiene alla famiglia delle Cupressaceae composta da numerose specie. Oggi tratteremo il ginepro comune, una graziosa pianta ornamentale impiegata per le sue molteplici qualità benefiche e culinarie. Antisettico naturale, stomachico e antireumatico è anche ampiamente utilizzato nelle tipiche ricette gastronomiche appartenenti alla tradizione italiana.

  • Fumaria

  • La fumaria è una pianta erbacea spontanea, appartenente alla famiglia delle papaveracee o fumariacee, composta da più di cinquanta specie. In questa guida ci occuperemo della fumaria comune, la più nota e apprezzata in omeopatia per le sue peculiarità terapeutiche, largamente utilizzata nei trattamenti di problemi epatici.

  • Cardiaca in erboristeria

  • La cardiaca, chiamata anche “coda di leone,” è una pianta perenne erbacea dalle interessanti caratteristiche terapeutiche. Considerata, insieme al biancospino, la pianta del cuore per eccellenza, viene solitamente impiegata nella moderna medicina officinale, nei disturbi cardiovascolari e di natura femminile, connessi al periodo mestruale o alla menopausa.

  • Consolida maggiore in erboristeria

  • La consolida maggiore è un’erbacea perenne e spontanea particolarmente nota in omeopatia, per le sue proprietà curative cicatrizzanti e in diverse patologie della pelle come infiammazioni, pruriti e piaghe. Appartenente alla famiglia della Borraginaceae è un’erba officinale decisamente interessante e da non sottovalutare data la peculiarità delle sue caratteristiche e proprietà.

  • La chelidonia

  • La chelidonia o celidonia, in omeopatia, è una pianta officinale particolarmente rinomata nel trattamento di calli, porri, e verruche, appartenente alla famiglia del papavero (delle Papaveraceae) è un erba spontanea e perenne ricca di altre qualità benefiche, degne di nota per la salute, le scopriremo e approfondiremo qui di seguito, insieme alle sue curiosità e caratteristiche.

  • Cedrina in erboristeria

  • La cedrina è una pianta perenne officinale conosciuta anche con il nome di Limoncina o Erba limoncina, caratterizzata dal un delizioso profumo di limone emanato dalle sue foglie, è una delle erbe più diffuse e note nel settore erboristico e cosmetico. Impiegata per esempio negli stati febbrili, per le sue proprietà antipiretiche, è ottima anche come calmante e sedativo nei disturbi digestivi nervosi. Qui di seguito, approfondiremo le sue caratteristiche e indagheremo sulle svariate qualità e utilizzi.

  • Dragoncello in erboristeria

  • Il dragoncello, conosciuto anche come erba dragona o estragone è una pianta erbacea perenne. Diffusa e molto apprezzata nell’ambito gastronomico, grazie alle sue caratteristiche aromatiche, è altresì nota per le sue spiccate virtù terapeutiche digestive, antisettiche e depurative, ricca inoltre di sali minerali e di vitamine contribuisce alla protezione dell’epidermide e della vista.

  • Castagno in erboristeria

  • Il castagno è un longevo e possente albero da frutto spontaneo, appartenente al gruppo familiare delle fagaceae o delle cupulifere, dalle interessanti caratteristiche culinarie, nutritive e terapeutiche; noto, ad esempio, nella sfera omeopatica per curare faringiti, problemi intestinali e pertosse. Esploreremo, in questa guida, le valenti proprietà e molto di più, del vigoroso, benefico castagno.

  • Biancospino

  • Il biancospino è una grazioso arbusto spontaneo e perenne, largamente diffuso in tutto il territorio italiano: dalle zone di mare a quelle collinari e montane, oltre ad essere una bellissima pianta ornamentale è una preziosa erba officinale dalle numerose proprietà curative che agiscono principalmente sul sistema nervoso e cardiovascolare, qui di seguito conosceremo più a fondo il biancospino scoprendo le caratteristiche, le innumerevoli proprietà e tanto altro.

  • Aneto

  • L’aneto è un’erba aromatica originaria del Medio Oriente, largamente usata come spezia per insaporire varie pietanze, ad esempio le minestre, il pesce, la carne e le patate, il caratteristico sopore intenso può ricordare quello del finocchio e dell’anice, apprezzato fin dall’antichità è una pianta terapeutica antisettica, digestiva e rinfrescante, in questa guida conosceremo meglio le sue numerose proprietà, le caratteristiche e i diversi utilizzi.

  • Agrifoglio in erboristeria

  • L’agrifoglio noto anche come alloro spinoso o aquifoglio è un arbusto sempreverde, utilizzato tradizionalmente in tutto il mondo per realizzare graziose e caratteristiche decorazioni natalizie, grazie alle sue belle forme e colori rappresenta la pianta decorativa natalizia per eccellenza. Conosciuta anche per le sue diverse proprietà terapeutiche viene impiegata soprattutto negli stati febbrili e influenzali.